CONTATTI

Per informazioni o appuntamenti: 338 2714102 oppure scrivetemi utilizzando il modulo sottostante.

Rischio dieting per il fai da te
Gli esperti riuniti al XXII Congresso nazionale dell'Associazione nazionale dietisti (Andid), in corso a Milano da oggi al 22 maggio, lanciano un allarme sugli effetti negativi di diete troppo restrittive, spesso originate da iniziative "fai-da-te"
 
L'uso scorretto di diete con regimi particolarmente restrittivi, adottate per brevi periodi con l'obiettivo di perdere più peso possibile, rischia di instaurare circoli viziosi per cui il paziente si sente in obbligo di stare perennemente a dieta. Questo fenomeno viene chiamato dieting, per definire una vera e proprio sindrome di dipendenza, dovuta al fatto che si perde peso con una dieta restrittiva, ma se ne riprende (e anche più) durante la fase di "disinibizione", condizione che spinge a riprendere le restrizioni. L'allarme proviene dagli esperti riuniti al XXII Congresso nazionale dell'Associazione nazionale dietisti (Andid), che mettono in guardia su alcune categorie in particolare: il 70% delle ragazze è a dieta, ma non sempre la segue in modo corretto rischiando di trasformare un leggero sovrappeso in livelli di peso più gravi e contribuendo ad incrementare i casi di obesità.